Blog

Piatto doccia: quale scegliere in base al materiale e alle forme

Giu 28, 2022

La fase di ristrutturazione del bagno di casa comporta spesso importanti scelte, tra cui quella di rinnovare la doccia da cima a fondo. Dalle piastrelle delle pareti al soffione, elemento centrale del sanitario, sino alla scelta del piano della doccia. Esistono diverse tipologie di piatti doccia in base alle forme e ai materiali con i quali sono realizzati: diverse alternative che soddisfano ogni nostra esigenza.

La scelta del piatto doccia a partire dal giusto materiale

Capita a volte di dover rivoluzionare la propria casa e di sottoporla ad intense opere di ristrutturazione, dei singoli ambienti o della struttura intera. Anche nel caso del bagno, la selezione dei sanitari che andranno ad arredarlo deve essere estremamente oculata. Come quella del piatto doccia che, per forme e materiali, si adatta perfettamente alle nostre necessità e alla struttura stessa del bagno.

La scelta del materiale del piatto doccia è fondamentale per garantirci ogni comfort mentre ci laviamo. Il più utilizzato, oltre ad essere il più comune, è la ceramica: estremamente facile da pulire, non perde il colore nel corso del tempo e non subisce l’effetto aggressivo dei prodotti per la pulizia del sanitario. La ceramica non è di per sé antiscivolo, ma garantisce questa sicurezza attraverso l’applicazione sul piatto doccia di alcuni rilievi in superficie. Se da un lato resiste ai graffi, dall’altro è un prodotto che, se subisce forti urti, può rischiare di rompersi. In alternativa vi è l’acrilico, materiale molto leggero e facile da installare: è dotato di caratteristiche antiscivolo ed è anch’esso resistente sia ai graffi sia agli urti. Liscio al contatto, dona un tocco di modernità al bagno dei tuoi sogni. Tra i materiali al vertice per riarredare il piatto doccia figura anche la resina. Utilizzata nella realizzazione di piatti super sottili, è resistente e facile da curare e mantenere. È inoltre sicura, antiscivolo e facile da riparare.

Quale forma per il piatto doccia? Quadrata, rettangolare o angolare

Archiviata la pratica della selezione del giusto materiale, il piatto doccia richiede anche estrema attenzione nella scelta della forma. I più comuni piatti doccia hanno generalmente tre misure, che si adattano in base agli spazi del bagno: possono essere di forma quadrata, rettangolare o angolare/semicircolare. Il piatto doccia quadrato si adatta a qualsiasi bagno ma, essendo pratico e poco ingombrante, è indicato soprattutto per spazi ristretti.

Il piatto rettangolare può invece adattarsi a bagni più ampi ma, se ben installati, si possono applicare anche a bagni più piccoli ottimizzando così gli spazi. Infine, il piatto doccia angolare e semicircolare è decisamente utile per spazi ristretti: essendo poco ingombrante, non occupa molto spazio. Dal materiale alle giuste dimensioni, la scelta del piatto doccia non è scontata: deve adeguarsi agli spazi stessi del bagno ma anche alle priorità del cliente, che desidera puntare su uno stile classico o su una soluzione decisamente più moderna. L’impresa edile SR Color è attenta ai gusti e alle preferenze della clientela e garantisce un servizio altamente personalizzato.

×

Powered by WhatsApp Chat

×